Baseball, 8 squadre da cinema

Fine ottobre: tempo di World Series, l’atto finale del campionato professionistico di baseball degli Usa, la MLB. Il baseball, “passatempo nazionale” d’America, nel corso degli anni è giunto nelle nostre case grazie a numerosi film dedicati a questo sport.

La stessa MLB ha beneficiato del cinema come veicolo di promozione del baseball: svariati film, infatti, hanno per protagoniste vere squadre di MLB, al centro di storie inventate oppure di vicende fedelmente ricostruite.

Scopriamo 8 tra le franchigie di baseball più “cinematografiche”!

baseball boston red soxBoston Red Sox, L’amore in gioco (2004)

Titolo originale Fever Pitch, come spesso accade non felicissima la traduzione italiana. E’ la versione made in Usa, firmata dai fratelli Farrelly, dell’inglese Febbre a 90′ di Nick Hornby, con il baseball al posto del calcio. I Boston Red Sox non vincono il titolo da ben 86 anni e i suoi tifosi sono diventati un incredibile esempio di sofferenza applicata alla fedeltà. La “Maledizione del Bambino” (dove il Bambino è Babe Ruth, qui tutta la storia) è destinata a finire nel 2004, anno in cui è ambientata la parte fiction del film, la storia d’amore tra il supertifoso Ben (Jimmy Fallon) e la giovane in carriera Lindsay (Drew Barrymore). Un inno ai Red Sox.

baseball oakland athleticsOakland Athletics, Moneyball. L’arte di vincere (2011)

Brad Pitt è Billy Beane, general manager degli Oakland Athletics che nel 2002 sfiorarono un’impresa con una squadra costata molto meno delle concorrenti e costruita seguendo gli allora rivoluzionari principi della sabermetrica, l’analisi dei giocatori basata sull’esclusivo uso delle statistiche. Nonostante le resistenze dell’ambiente, viene allestito un team di giocatori sottovalutati o scartati dalle altre squadre, ma pieni di qualità nascoste che le statistiche mettono in evidenza. Diretto da Bennett Miller, Moneyball ci porta nel cuore di una squadra MLB.

baseball chicago white soxChicago White Sox, Otto uomini fuori (1988)

La vera storia del cosiddetto “Scandalo dei Black Sox“. Nel 1919 otto giocatori dei Chicago White Sox furono accusati di essere stati pagati per perdere di proposito la World Series a favore dei Cincinnati Reds e quindi squalificati a vita, oltre che rinominati “Black Sox” per enfatizzarne la vergogna. Nel film di John Sayles spicca un giovane John Cusack, oltre a D. B. Sweeney, David Strathairn, Christopher Lloyd, Charlie Sheen. La vicenda ricompare l’anno successivo in L’uomo dei sogni con Kevin Costner, con Ray Liotta nella parte di Shoeless Joe Jackson.

baseball cleveland indiansCleveland Indians, Major League (1989), Major League II (1994)

Passiamo alle storie inventate, però con squadre e ambientazioni reali. La proprietaria dei Cleveland Indians allestisce un team di “scarti” con l’intenzione di perdere più partite possibili e trasferire altrove la franchigia al termine della stagione. Giocatori e allenatori, invece, reagiranno facendo gruppo e vincendo il campionato. Con tanto di sequel. Nel cast Charlie Sheen, Rene Russo, Wesley Snipes, Tom Berenger. Titoli in versione italiana inguardabili o quasi: Major League. La squadra più scassata della lega e Major League. La rivincita.

baseball san francisco giantsSan Francisco Giants, The Fan. Il mito (1996)

Tony Scott firma questo film del 1996, tratto dal romanzo L’idolo di Peter Abrahams, che vede protagonisti Robert De Niro, Wesley Snipes e Benicio Del Toro. L’ossessione di Gil Renard (De Niro), uomo deluso, divorziato e disoccupato, per i San Francisco Giants e in particolare per la loro star Bobby Rayburn (Snipes) si evolve in una pazzia omicida e in un crescendo di efferati e subdoli delitti. Nella colonna sonora Bem Bem Maria dei Gipsy Kings.

baseball detroit tigersDetroit Tigers, Gioco d’amore (1999)

Anche qui mal tradotto il titolo originale: For love of the game, “Per amore del gioco”. Kevin Costner è Billy Chapel, quarantenne lanciatore dei Detroit Tigers all’ultima partita in carriera e a un passo dal perdere per sempre la donna che ama, Jane (Kelly Preston). Mentre affronta i New York Yankees, nelle lunghe pause di una partita di baseball ripercorre tutta la sua vita e il rapporto spesso difficile con Jane. Il film di Sam Raimi evidenzia un evento rarissimo del gioco: la partita perfetta.

baseball tampa bay raysTampa Bay Rays, The Rookie. Un sogno, una vittoria (2002)

All’epoca ancora Tampa Bay Devil Rays (il “Devil” è caduto nel 2007, qui puoi trovare il perché), sono la squadra che nel 1999 diede un’opportunità a Jimmy Morris, un rookie (“matricola”) molto particolare: aveva 35 anni. Il film, gradevolissima commedia prodotta dalla Disney, ha Dennis Quaid nel ruolo del protagonista, un disincantato lanciatore ormai ritiratosi da anni, che però scopre che non è mai troppo tardi per realizzare un sogno.

baseball brooklyn dodgersBrooklyn Dodgers, 42 (2013)

Nel 1957 si trasferirono sulla West Coast diventando i tuttora esistenti Los Angeles Dodgers. Dieci anni prima fecero debuttare, un fatto inaudito negli Stati Uniti dell’epoca, un giocatore di colore nella MLB: Jackie Robinson, diventato poi una leggenda tanto che oggi la maglia numero 42 è stata ritirata da tutte le squadre. La storia è narrata nel film 42 con Chadway Boseman e Harrison Ford.

Condividi:

Lascia un commento