L’arena di Tampa dove giocano i Toronto Raptors

L’arena di Tampa, in Florida, dove i Toronto Raptors hanno iniziato la stagione NBA 2020-2021 è la Amalie Arena. Situata nella zona di Channel District, a downtown, è il palazzo in cui giocano i Tampa Bay Lightning di hockey NHL, vincitori della Stanley Cup nel 2020.

Il governo del Canada, a causa dell’epidemia di coronavirus, ha chiuso gran parte degli spostamenti non essenziali da e per gli Stati Uniti. Non sono state concesse deroghe neppure agli sport professionistici, aspetto che tocca in particolare le squadre di Toronto che militano nelle leghe di oltre confine.

Così i campioni NBA 2019 si sono dovuti cercare una casa temporanea. Il management dei Raptors, unica franchigia canadese rimasta dopo l’abbandono di Vancouver da parte dei Grizzlies nel 2001, l’ha trovata a sud, proprio in quella Florida dove Toronto era già stata in occasione della bolla di Disney World.

Anche se i Raptors hanno mantenuto il loro ormai popolare claim We The North, logisticamente ora sono una delle squadre più a meridione della NBA. Steven Stamkos, capitano dei Lightning e canadese dell’Ontario, li ha scherzosamente accolti twittando “We The South“.

La Amalie Arena di Tampa

Il trasferimento alla Amalie Arena di Tampa è solo momentaneo. E ovviamente reso più facile dal fatto che le partite si giocano a porte chiuse: il fattore campo, in queste condizioni, è un’esigenza che lascia il tempo che trova. A dire l’ultima parola sulla soluzione 2020-2021 sono stati i giocatori, che hanno preferito la città della Florida alle alternative di Buffalo, Newark, Louisville, Nashville e Fort Lauderdale. E le amministrazioni locali si sono fatte trovare pronte.

Non è la prima volta che la NBA si trova a che fare con una ricollocazione temporanea di una franchigia, per cause straordinarie di forza maggiore: dal 2005 al 2007 gli allora New Orleans Hornets si dovettero trasferire a Oklahoma City in seguito alle devastazioni dell’uragano Katrina. La città li accolse con grande calore e soltanto un anno più tardi divenne la sede stabile dei Thunder. Ora però non è assolutamente il caso di parlare di futuri Tampa Bay Raptors.

La Amalie Arena di Tampa può contenere 20.500 spettatori per il basket e 19.092 per l’hockey su ghiaccio, quest’ultimo lo sport principale per cui è stata edificata nel 1996. I Tampa Bay Lightning, che hanno l’arena in affitto dalla Hillsborough County, erano arrivati in Florida come expansion team quattro anni prima e in attesa del nuovo palazzo giocarono in altri impianti. Il nome è tale dal 2014 grazie alla sponsorizzazione della Amalie Oil Company: precedenti denominazioni sono state Ice Palace fino al 2021, quindi St. Pete Times Forum fino al 2012 e Tampa Bay Times Forum fino al 2014.

Tampa non ha una franchigia NBA ma nel corso degli anni ha ospitato alcune partite di preseason dei Miami Heat e degli Orlando Magic.

amalie arena di tampa toronto raptors
L’interno della Amalie Arena di Tampa / Foto: Tim Reynolds.

La casa temporanea dei Raptors

L’esperienza della NBA Bubble del 2020 ha ulteriormente rodato la già super efficiente macchina organizzativa della NBA. Così i colori e il design dei Toronto Raptors hanno preso possesso della Amalie Arena di Tampa e delle altre strutture utilizzate dal club. Sulle travi del soffitto figura anche il banner del titolo vinto nel 2019, appeso accanto a quelli delle maglie ritirate dei Lightning (Vincent Lecavalier e Martin St. Louis). Il training camp di inizio dicembre si è svolto invece presso la St. Leo University, a nord di Tampa.

Come riporta Eduardo Encina del Tampa Bay Times, il parquet dei Raptors è nuovo ed è realizzato dalla Horner Flooring, storica azienda specializzata del Michigan. Si compone di 219 pezzi il cui assemblaggio richiede circa otto ore inclusa la copertura del sottostante ghiaccio per l’hockey. Intorno al rettangolo di gioco scorre una striscia nera in cui lo slogan We The North è ripetuto in 30 lingue differenti, a sottolineare ancora una volta il carattere cosmopolita di Toronto.

Sulla falsariga di quanto avvenuto in estate, il centro di allenamento dei Raptors è allestito nella ballroom del Marriott, l’hotel in cui alloggiano i giocatori. Le ballroom sono grandi spazi polifunzionali che si trovano ai piani inferiori dei grandi alberghi, genericamente identificati come sale da ballo. Oltre alla squadra, la franchigia ha portato a Tampa una sessantina di impiegati, alcuni con le loro famiglie e altri no, mentre purtroppo molti addetti all’arena che lavoravano a Toronto sono al momento fermi. Tanto per ricordare che, nonostante la potenza di una lega come la NBA, la pandemia sta creando comunque enormi problemi economici e occupazionali.

La città di Tampa in Florida e lo sport

Tampa è la terza città della Florida, dopo Jacksonville e Miami, e si trova sulla costa occidentale centrale dello stato, affacciata su una baia che insiste sul Golfo del Messico. Conta quasi 400 mila abitanti, ma nell’area metropolitana ne vivono circa 3 milioni. Quello di Tampa è uno dei porti più grandi degli Stati Uniti.

La sua storia risale al 1923, quando la presenza di un avamposto militare favorì lo sviluppo di un insediamento. Il nome deriverebbe dalla lingua dei nativi Calusa, un cui insediamento era chiamato Tanpa. Oltre al porto commerciale e crocieristico, un fiorente mercato immobiliare, il turismo e la presenza dell’enorme base aeronautica di MacDill alimentano l’economia locale. Il clima è subtropicale e mite tutto l’anno, con l’unico inconveniente di un’estate molto temporalesca, seppur gli uragani colpiscano Tampa piuttosto raramente.

La NBA non ha una franchigia a Tampa: troppo vicini i mercati di Miami e soprattutto di Orlando, già scelti per gli expansion team del 1988 e 1989. Però lo sport professionistico americano è fortemente presente nelle altre tre leghe top. I Lightning di hockey hanno vinto la Stanley Cup nel 2005 e nel 2020. I Buccaneers di football NFL, già campioni nel Superbowl 2002, sono tornati ad attirare l’attenzione con l’arrivo di Tom Brady. Nel baseball MLB, i Rays hanno collezionato due apparizioni alla World Series: nel 2008 e nel 2020, battuti dai Los Angeles Dodgers.

amalie arena di tampa toronto raptors
L’esterno dell’Amalie Arena di Tampa / Foto: Miosotis Jade.
Condividi: